L'ascensore LATUS è adeguato per l'installazione in immobili esistenti privi di ascensore, la modernizzazione di quelli esistenti, con l'esigenza di FOSSA e TESTATA RIDOTTA, e un prodotto ad elevata EFFICIENZA ENERGETICA.

NOVA ha brevettato un sistema elettromeccanico mobile per garantire il rispetto degli spazi di sicurezza per la fossa e la testata ridotte, conformemente a quanto richiesto dalla EN 81.21.

NOVA è stata in grado di raggiungere questi obiettivi perchè acquista all'esterno solo l'azionamento e la parte elettrica, mentre tutto il resto è frutto di progettazione e produzione all'interno dei propri stabilimenti.

Gli impianti elevatori inseriti in contesti industriali, per definizione, sono denominati montacarichi. La loro destinazione d’uso, indipendentemente dalla capacità di carico (che può arrivare fino a centinaia di kg), richiede pertanto una grande robustezza dell’intera struttura,sia del vano portante sia della cabina stessa.

Montacarichi di ogni portata, per interni ed esterni

FL Ascensori è in grado di offrire un duplice servizio per le aziende che necessitano di un montacarichi realizzato a regola d’arte:

  • la progettazione e costruzione di un impianto su misura
  • l’adattamento di un ascensore preesistente a questo utilizzo

Oltre alla realizzazione con materiali di prima qualità, che consentono al prodotto di essere affidabile e di resistere alle numerose sollecitazioni quotidiane, la ditta pone particolare attenzione a tutte le componenti.

Ad esempio, garantendo la massima ampiezza delle porte in fase di apertura, è possibile consentire l’agevolazione delle operazioni di carico e scarico merci.

Grazie alla flessibilità tecnica e produttiva, siamo in grado di realizzare soluzioni su misura, dimostrando da sempre particolare competitività nella realizzazione di montacarichi e piattaforme industriali, anche di grandi dimensioni.

Questi prodotti sono ideali per il trasporto di sole merci e per l’installazione in un vano metallico proprio, all’interno come all’esterno degli edifici.

Modernizzazione, manutenzione e assistenza su impianti esistenti fanno parte dei servizi offerti da FL Ascensori.
Gli interventi di modernizzazione diventano particolarmente significativi alla luce del Decreto Scajola, relativo al miglioramento della sicurezza degli impianti ascensoristici.
Il corretto funzionamento di un impianto offre sicurezza e serenità alle persone e garantisce libertà di movimento.
La tempestività negli interventi riduce al minimo i disagi e la periodicità delle verifiche mantiene costante il livello di performance dell'impianto prevenendo eventuali problematiche.

Gli ascensori a fune costituiscono il top di gamma nel settore ascensoristico. Il binomio affidabilità dell’antica tradizione e moderna tecnologia, conferisce a questa tipologia di impianti un maggiore comfort di marcia, di fermata ed una forte riduzione dei consumi.

Caratteristiche tecniche* :
– Tensione di rete 230V monofase – 400 V trifase
– Potenza da 2,2 kW
– Fossa minima 1100 mm (400 mm per EN 81.21)
– Testata minima 3500 mm (2600 mm per EN 81.21)
– Portata max 10000 kg
– Corsa max 160000 mm
– Fermate max 60
– Velocità max 2,5 m/sec
– Impianti di nuova generazione senza il locale macchina dedicato (MRL).

* Da intendersi indicative e soggette ad esame di fattibilità. Possibili alternative tecniche su richiesta.

Tramite l’azionamento a pistone idraulico, questo tipo di ascensore rappresenta un ottimo compromesso tra sicurezza, flessibilità tecnica e convenienza economica. Il ridotto ingombro della parte meccanica permette l’installazione in spazi angusti interni o esterni al fabbricato.

Caratteristiche tecniche* :
– Tensione di rete 230V monofase – 230 V / 400 V trifase
– Potenza da 2,2 kW
– Fossa minima 1100 mm (200 mm per EN 81.21)
– Testata minima 3250 mm (2600 mm per EN 81.21)
– Portata max 20000 kg
– Corsa max 22000 mm
– Fermate max 8
– Velocità max 1 m/sec
– Impianti di nuova generazione senza il locale macchina dedicato (MRL).
– Manovra semplice o a prenotazione.

Tecnologia e innovazione

  • argano compatto, leggero, ad alta efficienza, esente da manutenzione, che garantisce un posizionamento della cabina confortevole e preciso.
  • centralina semplice da installare, programmabile a seconda delle esigenze del Cliente, elettronica e software proprietario Daldoss, possibilità di eseguire una diagnostica dettagliata.

Velocità di installazione

  • struttura portante di serie per un'installazione rapida e svincolata da opere murarie.
  • struttura composta da elementi semplici, leggeri e di intuitiva installazione.

Adattabilità

  • testata e fossa standard ridotte al minimo.
  • fino a 3 accessi in cabina.
  • ingombri dell'impianto contenuti, che facilitano l'installazione in vani esistenti.

Nuovi materiali

  • pulsantiera con tasti a membrana, robusta e personalizzabile con guarnizione di serie.
  • possibilità di struttura in acciaio inox

Estetica e finitura

  • possibilità di rivestimento struttura con vari materiali (lamiera, vetro, etc.) e colori.
  • cabina in acciaio inox o verniciata con colori RAL.
  • nuovo design pulsantiera moderno e funzionale.

L'ascensore LATUS è adeguato per l'installazione in immobili esistenti privi di ascensore, la modernizzazione di quelli esistenti, con l'esigenza di FOSSA e TESTATA RIDOTTA, e un prodotto ad elevata EFFICIENZA ENERGETICA.

NOVA ha brevettato un sistema elettromeccanico mobile per garantire il rispetto degli spazi di sicurezza per la fossa e la testata ridotte, conformemente a quanto richiesto dalla EN 81.21.

NOVA è stata in grado di raggiungere questi obiettivi perchè acquista all'esterno solo l'azionamento e la parte elettrica, mentre tutto il resto è frutto di progettazione e produzione all'interno dei propri stabilimenti.

La piattaforma elevatrice a pantografo è la soluzione adatta per piccole elevazioni.

Ha un facile utilizzo grazie ai pochi ed efficienti comandi disponibili nella console, uniti ai dispositivi automatici offerti per la sicurezza di chi lo utilizza.

Ha un ingombro molto ridotto e non necessita di alcun alloggiamento nella pavimentazione, rendendo quindi possibile l'installazione senza opere murarie (con l´aggiunta di un comodo scivolo di accesso, fornibile come accessorio, grazie ad uno spessore base della pedana di soli 95 mm).

L'elevatore si integra perfettamente in ogni ambiente grazie ad un allestimento curato nei dettagli:

    telaio in inox
    cristalli di sicurezza
    soffietto di protezione a scomparsa
    pavimento antisdrucciolo in alluminio mandorlato
    porte in cristallo con richiusura semiautomatica e serratura elettrica

Installabile sia in interno che in esterno è facilmente accessibile.
Dispone di postazioni di comando a bordo e ai piani con indicatori di funzionamento di facile lettura.

Nel C.O.P. a bordo macchina sono inseriti tutti i dispositivi di comando e controllo della piattaforma.

Le piattaforme elevatrici (home lift) sono una soluzione ideale per l’abbattimento delle barriere architettoniche all’interno di strutture pubbliche e private. Rappresentano, inoltre, un’ottima alternativa ai tradizionali ascensori in edifici residenziali, grazie alla semplicità nell’installazione, ai costi di manutenzione contenuti e alle agevolazioni fiscali.

Caratteristiche tecniche* :
– Tensione di rete 230 V monofase – 230/400 V trifase
– Potenza motore da 0,75 kW
– Fossa minima 200 mm
– Testata minima 2150 mm
– Portata max 1000 kg
– Corsa max 15000 mm
– Fermate max 6
– Velocità max 0,15 m/sec
– Disponibile in versione MRL o con locale macchina dedicato.
– Manovra ad uomo presente o automatica.

* Da intendersi indicative e soggette ad esame di fattibilità. Possibili alternative tecniche su richiesta

L’alta affidabilità e flessibilità di impiego permettono l’allestimento di impianti speciali in grado di superare forti pendenze, curve sul giro interno o esterno della scala, rapidi cambi di pendenza, gradini a piè d’oca, offrendo un servizio ideale in ogni situazione.

Particolare importanza è rivestita dalla dotazione di sicurezza, sempre ai massimi livelli: infatti prevede una serie di dispositivi che ne garantiscono l’arresto nel caso la pedana incontri accidentalmente, lungo il tragitto, un ostacolo.

Anche lo sbarco ai piani avviene in totale sicurezza grazie al sistema IBS (independent barrier arms system) che assicura la chiusura della barra sul lato opposto.

Elegante ed essenziale nel design, si integra perfettamente con l’architettura e lo stile originari dell’ambiente in cui viene collocato.

La soluzione ai problemi di mobilità domestica in sola mezza giornata!

Difficoltà a salire e scendere le scale di casa? FL Ascensori ti guida nella scelta del montascale di cui hai bisogno per poi installarlo in pochissime ore.

Il modo migliore per fare le scale in completa autonomia e sicurezza, senza più bisogno d’aiuto.

 

Una soluzione per ogni tipo di abitazione

Nel corso degli anni abbiamo installato montascale in abitazioni di ogni tipo.

Il nostro catalogo di montascale è cresciuto con le esigenze di oggi e offre la soluzione ottimale per ogni situazione.

Il nostro vasto assortimento ci permette di installare un montascale in ogni tipo di abitazione.

Il mini ascensore è un elevatore pratico ed economico studiato per favorire l’accessibilità in qualsiasi tipo di contesto architettonico.
Prevede ridotti ingombri di fossa e testata, riuscendo a contenere così i costi per la preparazione del vano.

  • Economicità
  • Silenziosità
  • Affidabilità
  • Sicurezza
  • Versatilità
  • Semplicità d’installazione

 

Sicurezza
Vista l’estrema semplicità di costruzione, garantisce un’alta affidabilità durante l’uso dell’impianto. In caso d’interruzione temporanea dell’alimentazione di rete, prevede un sistema sicuro ed efficace che fornisce all’impianto l’energia necessaria per assicurare la discesa della cabina in completa sicurezza e con luce accesa.

 

Installazione
 Può essere facilmente inserito sia in nuove costruzioni che in edifici esistenti. Oltre che installato in vano proprio può essere fornito con struttura metallica e posizionato all’interno o all’esterno dell’edificio.

 

Rivestimenti
Personalizza la cabina a seconda delle esigenze e dei gusti individuali. Infatti è possibile offrire, oltre alla gamma standard in lamiera plastificata, rivestimenti alternativi quali laminato plastico, acciaio inox satinato, lucido o antigraffio anche nelle varianti colorate.

 

Accessori opzionali
Può essere arricchito con accessori quali specchi in cabina, parete panoramica, seggiolino ribaltabile, corrimano, illuminazione a led, motorizzazione per porta di piano a battente e altri optional a catalogo. Può essere corredato di combinatore telefonico.

I castelletti per ascensori sono progettati e lavorati secondo i dettami delle normative NTC 2008 e delle EN 1090 per la marcatura CE dei componenti ferrosi utilizzati in edilizia, e sono costruiti seconso le più recenti norme antisismiche.

I tecnici sono a disposizione per fornire i necessari chiarimenti di ingegnieri, architetti, geometri che si trovino nel bisogno di installare un ascensore o una piattaforma elevatrice in struttura metallica in un edificio esistente o nuovo.

I VANTAGGI delle strutture metalliche sono la sicurezza di un prodotto di testato in zona sismica:

  • Adattabilità alle dimensioni del vano esistente.
  • Applicabili sia in Interno che in Esterno.
  • Flessibilità dei modelli proposti sia per le caratteristiche tecniche che per l'effetto estetico.
  • Possibilità di finiture personalizzabili.
  • Trattamento superficiale del metallo con zincatura e verniciatura in polvere poliestere secondo i colori RAL.

 

Ascensori idraulici e a vapore

Le prime testimonianze di rudimentali ascensori, azionati da energia umana e animale o da ruote idrauliche, risalgono addirittura al III millennio a.c., come si può constatare nei reperti del Colosseo a Roma, o nella storia della Reggia di Caserta,  o del Palazzo di Versaille, nel quale dalla fine del 600 i re francesi vi fecero installare ascensori, per citarne uno famoso, quello che Luigi XV  fece costruire, per consentire le mosse furtive dell’amante, la Duchessa di Chateauroux nel suo appartamento. Chiamato “chaise volante”, sedia volante, è stato rimosso dal suo successore, il Marchese di Pompidour nel 1751.

 Tuttavia la storia dell'ascensore modernamente inteso, inizia nell'800, quando ad esso vengono applicati motori a vapore o idraulici. Nei primi decenni del secolo alcuni ascensori dotati di stantuffo idraulico furono utilizzati in fabbriche europee e americane. La cabina o gabbia, bilanciata, in parte, da un contrappeso, veniva sollevata mediante un cavo che scorreva su una puleggia fissata alla sommità del pozzo, cioè del vano adibito al saliscendi della cabina stessa. Al di sotto della gabbia era montato un lungo stantuffo che entrava e usciva da un cilindro affondato nel terreno e profondo come la corsa della gabbia. Il funzionamento era ad energia idraulica: un liquido, generalmente acqua, veniva iniettato all'interno del cilindro per creare una pressione sufficiente a sollevare la cabina, che scendeva per forza di gravità quando l'acqua veniva fatta defluire dal cilindro. Le valvole che governavano il flusso dell'acqua venivano regolate dai passeggeri attraverso funi che passavano attraverso la cabina, un sistema in seguito perfezionato con l'introduzione controlli di leva e valvole di pilotaggio in grado di regolare la velocità della cabina.

ascensore a vaporeL'ascensore trova larga diffusione negli Stati Uniti a partire dalla metà del secolo per un'esigenza precisa: quella di realizzare edifici più alti di quattro piani, cosa tecnicamente possibile ormai da molto tempo, ma la cui richiesta divenne notevole solo quando furono disponibili ascensori a più piani. Inoltre a metà dell'800, l'improvviso aumento di concentrazione degli abitanti nei grandi agglomerati urbani della costa orientale degli USA determinò un'impennata dei costi dei terreni edificabili. Di conseguenza, aumentando l'altezza degli edifici, i costruttori avevano a disposizione una maggiore quantità di superficie abitativa vendibile. Tutto ciò rese gli ascensori estremamente preziosi.

 

Elisha Otis e il primo dispositivo automatico di sicurezza

Una vera e propria rivoluzione si ebbe nel 1853 quando Elisha Otis, brillante inventore e imprenditore americano, presentò, durante un'esposizione a New York al Crystal Palace, il primo ascensore dotato di un dispositivo automatico di sicurezza, in grado di bloccare la cabina in caso di rottura della fune di sollevamento. Egli installò una guida dentata su ciascuno dei lati del pozzo. In corrispondenza di ciascuna guida, sulla gabbia, pose dei nottolini, denti metallici che, impegnandosi in modo complementare nella dentatura, impedivano il moto dell'unità mobile in senso inverso. Questi nottolini erano tenuti lontani dalla dentatura se il cavo era teso, ma, se il cavo si allentava, un meccanismo a molla li spingeva avanti. In tal modo i denti si agganciavano a quelli delle guide bloccando la cabina. Tre anni dopo, in un grande magazzino newyorchese, fu installato il primo ascensore per passeggeri progettato da Otis; nel 1859, l'imprenditore Bogardus realizzò il primo edificio dotato di ascensore per passeggeri, l'Haughwout Building, progettato da John P. Gaynor.

 

Arriva l'elettricità

Il motore elettrico fu introdotto negli ascensori nel 1880 dall'inventore tedesco Werner von Siemens. Il motore venne installato sopra la cabina che era in grado di risalire all'interno del pozzo per mezzo di un sistema di ruote dentate a pignone che si innestavano in cremagliere disposte ai due lati del pozzo. Un ascensore elettrico fu costruito a Baltimora nel Maryland nel 1887 e funzionava con un motore elettrico che faceva girare un argano rotante, attorno al quale si avvolgeva la fune di sollevamento. Negli anni successivi gli ascensori elettrici dotati di trasmissione con vite elicoidale tra motore e argano divennero di largo uso, tranne che per gli edifici alti. Infatti nell'ascensore ad argano la lunghezza della fune di sollevamento e di conseguenza l'altezza che la cabina poteva raggiungere, sono limitate dalle dimensioni dell'argano stesso; questo impediva il loro utilizzo nei grattacieli. D'altra parte i vantaggi dell'ascensore elettrico, come l'efficienza, i costi relativamente bassi di installazione, e la possibilità di mantenere una velocità pressoché costante a prescindere dal carico, spinse gli inventori a cercare una soluzione per poter utilizzare gli ascensori a energia elettrica anche nei grattacieli. La presenza di contrappesi in grado di generare trazione sulle funi di trazione in senso opposto rispetto alla cabina furono la risposta a questo problema.

 

Notizie e curiosità in provincia di Imperia

 

Sanremo 1887
Federico III re di Prussia e Imperatore di Germania, erede al trono, colpito da cancro alla laringe, giunge a Sanremo nel 1887 per godere del clima mite ed esservi curato. Con il suo seguito si stabilisce a Villa Zirio, residenza edificata su progetto dell’architetto Berenger verso il 1868.
Per agevolare i movimenti del sovrano gravemente ammalato, viene installato il primo ascensore della ditta Stigler-Otis, tuttora in funzione.

 

Installazione, manutenzione e riparazione di ascensori e montacarichi: ascensori tradizionali e oleodinamici, impianti per edifici storici, impianti panoramici interni ed esterni, impianti di lusso e su misura, montautomobili, montascale, montavivande, piattaforme elevatrici.
◾Riammodernamento ascensori
◾Trasformazione impianti di sollevamento
◾Installazione chiavi in mano
◾Assistenza tecnica
◾Pronto intervento

La  costituzione dell’azienda risale al 19/02/1996.
 Le sue attività hanno da sempre avuto per oggetto  l’installazione e la manutenzione di ascensori, montacarichi, montavivande e montascale.

In particolar modo nel settore degli ascensori oleodinamici, F.L. Ascensori può vantare una notevole esperienza ereditata dalla precedente azienda di famiglia, la quale fu pioniera e specializzata in questo campo fin dagli anni settanta.

Posizione di Mercato

La ditta collabora e lavora con:
◾L’azienda CETECO, produttrice di piattaforme elevatrici e montascale per la quale svolge attività di installazione e manutenzione.
◾L’azienda DALDOSS, produttrice di montavivande per la quale svolge attività di installazione e manutenzione.

Grazie alla serietà ed alla competenza, F.L. Ascensori può annoverare tra i suoi più grandi committenti numerosi Enti Pubblici e Privati quali:
◾Il Comune di Taggia
◾Il Comune di Cipressa
◾La Riviera Trasporti
◾Le Case di Riposo dei Comuni di Santo Stefano, Pigna, Dolcedo
◾Le Case Popolari dei Comuni di  Taggia, Riva Ligure, Roverino
◾La Questura del Comune di Sanremo
◾La Banca FIDEURAM di Sanremo
◾I Supermercati Iper Conad di Bussana e GS di Imperia
◾La Piscina Comunale di Imperia
◾Il Museo Navale di Imperia
◾L’Accademia dell’Ambiente e del Turismo di Colle di Nava



Risorse

F. L. Ascensori conta 4 soci, che prestano la loro opera a tempo pieno nell’azienda, e 3 dipendenti, addetti al reparto operazioni.
 Nella propria sede, la ditta dispone di un magazzino parti e componenti,   coperto avente un’area complessiva di 90 mq.

Ascensori elettrici e oleodinamici installazione Imperia e provincia Ascensori elettrici installazione provincia di Imperia Ascensori Idraulici in provincia di Imperia ascensori imperia Ascensori MRL Ascensori MRL (Machine Room Less) provincia di Imperia Ascensori Oleodinamici in provincia di Imperia Ascensori oleodinamici installazione provincia di Imperia Ascensori oleodinamici o elettrici installazione provincia di Imperia Ascensori per edifici esistenti Ascensori per spazi ridotti in provincia di Imperia Ascensori tradizionali a fune Imperia e provincia fl ascensori Incastellature esterne in provincia di Imperia Incastellature estreme Incastellature per ascensori piattaforme in provincia di Imperia Miniascensori DomoSTEP piccoli dislivelli Imperia e provincia Miniascensori elettrici domoFLEX Imperia e provincia Montacarichi Elevatori installazione provincia di Imperia Montacarichi Elevatori per persone merci provincia di Imperia Montascale a poltroncina installazione provincia di Imperia Montascale per anziani installazione provincia di Imperia Montascale per disabili installazione provincia di Imperia Montavivande montaggio in provincia di Imperia Piattaforme a pantografo montaggio provincia di Imperia Piattaforme domoFLEX miniascensori provincia di Imperia Piattaforme elevatrici Minipocket Imperia e provincia Piattaforme elevatrici montaggio in provincia di Imperia Piattaforme Minipocket per dislivelli in provincia di Imperia Servoscala a piattaforma installazione provincia di Imperia

via San Francesco, 2 Arma di Taggia IM

tel. 0184/461080 - fax. 0184/463008

Email: info@flascensori.com

news

Stampa

Usiamo cookie anche di terze parti chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.